Perché il menù avvio di Windows 11 non si può muovere

Perché il menù avvio di Windows 11 non si può muovere

Molte sono le domande che girano attorno a Windows 11, ma una in particolare si fa sentire parecchio: perché non si può muovere il menù avvio? Da Windows 95 in poi, c’è sempre stata la possibilità di mettere questa famosa barra un po’ ovunque: in cima, sui fianchi, o naturalmente nella usa normale posizione al quale siamo abituati tutti – in basso allo schermo. Tuttavia, ad iniziare da Windows 11, non solo si può notare come il menù avvio è ora al centro dello schermo (e per fortuna si può spostare comunque) questo non può essere spostato in nessuna direzione.

La spiegazione di Microsoft

La Microsoft ha dato una spiegazione piuttosto complessa, ma comprensibile. In poche parole, la multinazionale dietro Windows 11 ha raccolto le informazioni necessarie a prendere ogni singola decisione che dovrà intraprendere il nuovo sistema operativo. Queste vengono da:

-L’utilizzo medio che ne fa ogni utente (tramite le analisi e le informazioni raccolte in background)

-Il feedback offerto dai beta tester

-Il feedback offerto dalla rete (social networks)

Ovviamente queste sono in scala d’importanza, a seconda del tipo di funzione del quale stiamo parlando. La Microsoft ha analizzato molte delle informazioni che sono state raccolte con Windows 10, passando poi per i pareri che hanno lasciato i beta tester su Windows 11 e consultando infine i consigli e i pareri della rete in generale.

Conclusioni 

Si è concluso che il menù avvio deve rimanere in basso, e considerato che questa parte del sistema operativo è stata programmata da zero, non si ritiene necessario perdere altro tempo nel cercare di programmare un comportamento simile. Anche se molti aspetti di Windows 11 sembrano essere ereditati dalle precedenti versioni di Windows (come spesso succede, ad esempio da Windows 8.1 a 10) in realtà tante piccole funzioni sono state completamente riprogrammate. Così come ora questo sistema operativo è ancora in una fase primordiale, cambiata continuamente a seconda di questi tre aspetti.

Ma alla fin fine, la risposta più diretta a questo dilemma è stato semplicemente “Il 99% degli utenti che fanno uso di Windows 10 hanno il menù start posto in basso, e nessuno ha dato un parere positivo nel volerlo in giro fra i beta tester”. Ciò nonostante degli appassionati al quale piace mettere il menù avvio in altre posizioni dovranno al momento accontentarsi di tenere il menù avvio così, a meno che un giorno non si vorrà modificarlo con un programma a parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *